Books

Lei – Lo specchio e il suo rituale di composizione e decomposizione

Lei - Lo specchio e il suo rituale di composizione e decomposizione

Annalisa Alfano, l’autrice di questo romanzo, l’ho conosciuta in occasione dell’organizzazione dei gruppi di lettura on line http://unattimopernoi.com/i-gruppi-di-lettura/. Ha partecipato come altri suoi colleghi sia come scrittrice sia come lettrice. E’ stata una delle poche, anzi l’unica tra gli scrittori che si sono presentati, che ho avuto il piacere di incontrare di persona. Annalisa abita a Roma e un giorno capitavo proprio vicino casa sua e ci siamo incontrate per pochi minuti sotto una pioggia battente. Abbiamo scambiato due chiacchiere sull’organizzazione dei gruppi di lettura e mi ha regalato il suo libro. Annalisa si è presentata come una scrittrice emergente ma in realtà non si può definire tale. Oltre il romanzo Lei di cui parleremo in questo articolo è possibile trovare della stessa autrice ha già diversi saggi e romanzi.

Lei: nel mezzo del cammin di nostra vita.

Leggendo questo romanzo la prima cosa a cui ho pensato è stata proprio la famosa frase scritta da Dante: “nel mezzo del cammin di nostra vita”. Ho pensato a questo perché la protagonista di questo romanzo “Lei” arriva ad un certo punto della sua vita e inizia a fare un resoconto. La cosa interessante è che la protagonista è “Lei” e non ha un nome specifico proprio perché è Lei ma allo stesso tempo è tutti. In Lei possiamo trovare un pezzo di ognuno di noi. Il tempo dei bilanci arriva per tutti, nessuno può sfuggire a questo ed ognuno lo vive a modo suo. Lei lo vive come un percorso evolutivo attraverso un rituale particolare che svolge quotidianamente difronte allo specchio. Questo rituale di “composizione e decomposizione” evolverà anch’esso insieme a lei.

Lei: la vita è la somma di tutte le scelte

Lei è una donna che nella vita ha sempre fatto scelte personali che la portavano più distante possibile da ciò che poteva essere considerata routine. Scelte che potessero essere secondo lei il giusto compromesso tra la necessità di vivere dignitosamente e ciò che però lei amava fare. Lei è sempre stata consapevole del fatto che fosse necessario accettare alcune logiche e regole che la vita e la società ti impone. Queste regole però non l’hanno mai sopraffatta, Lei non si è mai totalmente adeguata e non si è mai arresa.

Lei è tutte quelle donne che quando arrivano al punto di fare il bilancio non si accettano, non si riconoscono, non si piacciono. E’ tutte quelle donne che si accorgono di aver rinunciato a qualcosa di importante per loro stesse. Lei è tutte quelle donne che hanno chiuso almeno un sogno nel cassetto.

La protagonista di questo romanzo attraverso il suo rituale prende consapevolezza di tutto questo. Cosa rimane da fare quando si diventa veramente consapevoli del proprio sé? Quando ci si riconosce veramente facendo anche pace con il passato e le sue mancanze? Lei ci insegna che l’unica cosa da fare è superare i propri limiti, affrontare la paura e provarci comunque vada.

Conclusioni

Io personalmente definirei questo libro un romanzo di crescita personale. La protagonista affronta un percorso di crescita ed evoluzione personale che molti di noi non riescono a compiere. Questa incapacità ha diverse conseguenze su noi stessi una tra tutte è quella di accettare gli eventi con rassegnazione. Lei compie un rituale davanti allo specchio ma in Lei dovremmo trovare tutti il coraggio di specchiarci. Tutti noi abbiamo un sogno nel cassetto. Leggendo questo romanzo a tutti verrà la tentazione fortissima di andare finalmente ad aprire il proprio cassetto e liberare almeno un sogno.

https://www.facebook.com/2205954026388797/videos/938974386860064

Buona lettura.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Share via
Copy link
Powered by Social Snap